Per mal di testa o cefalea si intende il dolore provato in qualsiasi parte della testa o del collo. Può essere un sintomo di diverse patologie. Il tessuto cerebrale di per sé non è sensibile al dolore, poiché manca di recettori adatti, perciò il dolore è percepito per via della perturbazione delle strutture sensibili che si trovano intorno al cervello. Nove zone della testa e del collo hanno queste strutture: il cranio (più esattamente, il periostio del cranio), muscoli, nervi, arterie e vene, tessuti sottocutanei, occhi, orecchie, seni paranasali e le mucose.

Vi sono una serie di diversi sistemi di classificazione per il mal di testa :
I tipi più comuni di mal di testa sono le “cefalee primarie”, come la cefalea tensiva e l’emicrania. Essi hanno caratteristiche tipici; l’emicrania, per esempio, tende ad avere un carattere pulsante che colpisce un lato della testa ed è associata a nausea. Cefalee primarie più rare sono la nevralgia del trigemino, la cefalea a grappolo e l’emicrania continua (un mal di testa continuo su un lato della testa).
Le “cefalee secondarie” invece sono causate da problemi in altre parti della testa o del collo. Alcune possono essere gravi e potenzialmente pericolose come le Cefalee da lesioni intracraniche, Cefalee da lesioni extracraniche, Cefalee da nevralgie e Cefalee da patologie internistiche.

Contattaci con WhatsApp